Comunicato stampa da : L’Osservatore Quotidiano

Al via  la seconda edizione della kermesse musicale organizzata dall’associazione “17 Festival” che quest’anno vedrà riproporre il tema della solidarietà ai malati di leucemia affiancato a quello della lotta alla mafia. Due giorni di concerti con ospiti importanti, saggi musicali, concorsi di disegno per i più piccoli e dibattiti. 

17 festival

MONTEPRANDONE – Un weekend volto a coniugare la solidarietà per i meno fortunati e l’educazione alla legalità e al rispetto delle regole. Il tutto immerso in un contesto musicale di alto livello. È questo il senso della due giorni di kermesse musicale che si svolgerà sabato 21 e domenica 22 dicembre presso il centro intermodale “Orlando Marconi” , seconda edizione dopo il successo dell’anno scorso dove parteciparono oltre 2 mila spettatori.

«L’evento è stato pensato – ha esordito Ilaria Traini dell’associazione “17 Festival” – per tenere viva la memoria di Marzia Cappella, scomparsa qualche anno fa a 37 anni a causa di una leucemia, e insieme aiutare la lotta contro questa terribile malattia coniugando la solidarietà verso i malati con ospiti musicali e non, di spessore e molto conosciuti nel panorama artistico nazionale. Infatti l’intero incasso delle due serate sarà devoluto in beneficenza all’AIL di Ascoli Piceno. L’anno scorso devolvemmo ben 2180 euro, speriamo quest’anno di riuscire a fare ancora meglio».

Non solo lotta alla leucemia, ma anche educazione per i più piccoli ai valori della legalità e del rispetto della legge: sabato 21 alle 17.30 presso la Sala Convegni in Piazza dell’Unità a Centobuchi in collaborazione con “Libera” ci sarà un’anteprima del documentario di musica contro le mafie “L’alternativa” nonché una presentazione del libro “Musica contro le mafie” dove interverranno alcuni musicisti che poi si esibiranno presso il centro logistico nelle due serate di concerti. A partecipare al dibattito saranno Massimo Ghiacci e Francesco Moneti dei Modena City Ramblers, Fabrizio Cariati dei Nuju, Federico Cimini, Gennaro de Rosa del coordinamento nazionale del progetto, Marco Ambrosi( co-curatore del librp/cd Musica contro le mafie”) e Paola Senesi di “Libera Marche”.

«Il tutto affinché – ha dichiarato il Presidente dell’associazione “17 Festival” Massimo Croci – si possa aprire un nuovo capitolo nella lotta alle mafie e sviluppare un dibattito su questo morbo che affligge il nostro paese. Crediamo che queste tematiche possano perfettamente unirsi con la solidarietà verso i più deboli. Alla fine anche la mafia è in un certo senso una “malattia” che rende schiavi alcuni cittadini e blocca il futuro dei nostri giovani».

Sempre sabato 21 e domenica 22 dalle ore 16 alle 19 ci sarà un “Expo Photo Gallery” ed un concorso di disegno rivolto ai bambini delle elementari e medie di Monteprandone chiamato “Expo Children’s drawing”, basato sempre sul tema della legalità, il cui vincitore vedrà raffigurato il proprio disegno come immagine di locandina sul festival del prossimo anno.

Veniamo ora alla parte clou di questa rassegna artistica-culturale che sarà la due giorni di concerti che si svolgeranno presso il centro logistico “Orlando Marconi”: sabato 21 saliranno sul palco gli Area 765, Claudia Cloe Sala, Dario Brunori, Di Martino, Federico Cimini, Fry & Ice dei Modena City Ramblers, Le idee di plastica, i Nuju, e i Rosso Piceno. A seguire dj set-live e show post-concerto con Eva Kant, Vpervittoria ounts dj e Marco Mattioli dj.

Domenica 22 invece ci saranno: A Toys Orchestra, i Management del dolore post Operatorio che presenteranno tra l’altro un’anteprima del loro prossimo disco, i Nikkè, i Tying Tiffany e Una. Anche per questa serata la festa continua dopo il concerto con dj set a cura di Guerrero Vocal Surfing, Denny dj & Erni dj direttamente dal Jonathan. Nel pomeriggio è anche previsto un saggio musicale con gli allievi della scuola di musica “12 note” che diletteranno gli ospiti con alcune canzoni dedicate alla memoria di Marzia Cappella.

L’ingresso delle due serate è di 8 euro ciascuna con consumazione inclusa, devolute all’AIL di Ascoli Piceno. Il festival è reso possibile anche grazie al prezioso contributo del Comune di Monteprandone come sottolineato dall’Assessore Federico Aragrande, presente alla conferenza.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...